Digital Tzoppicare Tanca (DTT)

La vernice che trasforma un'auto in un "buco nero" in movimento

Gli esperti di DipYourCar hanno l'auto Mitsubishi Lancer Evolution X con una vernice acrilica chiamata Musou Nero laccato, che assorbe il 99,4 percento della luce. Di conseguenza, l'auto è diventata nera come l'asfalto. Secondo i fornitori di servizi automobilistici che descrivono questa speciale "messa a punto", la vernice è più scura del leggendario materiale che assorbe la luce vantablack.

Scopri di più

Un materiale che immagazzina il calore solare "in riserva"

Un team di scienziati dell'Università di Lancaster in Gran Bretagna ha sviluppato un nuovo metodo per immagazzinare l'energia solare per diversi mesi e rilasciarla come calore quando necessario. In altre parole: nelle calde giornate di sole si creano "riserve" di energia "per l'inverno". Teoricamente, il metodo consente di riscaldare ulteriormente appartamenti e uffici, riducendo notevolmente l'impatto ambientale.

I ricercatori hanno uno scheletro organometallico (noto come a MOF), che consiste in ioni metallici combinati in strutture 3D. Le molecole nei pori di queste strutture sono in grado di assorbire la luce UV e possono cambiare forma attraverso la luce o il calore. Le particelle di azobenzene - un composto che assorbe la luce (in questo caso) - possono a temperatura ambiente Rimani intrappolato finché non viene aggiunto calore esterno per cambiarlo. I test hanno dimostrato che il materiale è in grado di immagazzinare energia per più di quattro mesi.

Fonte immagine: Pixabay

Scopri di più

Micromacchine per esplorare il corpo umano

Anche oggi dalla serie Star Trek manda i saluti o Nanites 2.0. Abbiamo recentemente riferito sullo sviluppo di micro-robot (Controllo di un robot microscopico all'interno del corpo. Promettenti risultati dei primi test). Gli sviluppi in questo campo sembrano aver preso una velocità molto forte.    



I ricercatori dell'Università tecnica svizzera ETH di Zurigo sono riusciti a costruire un robot medico in miniatura in metallo e plastica utilizzando la litografia 3D. Le strutture robotiche risultanti sono lunghe non più di un quarto di millimetro e possono essere controllate da un campo magnetico nelle applicazioni mediche.

Scopri di più

I catalizzatori con superfici enormi convertiranno la CO2 in carburante?

La conversione dell'anidride carbonica in alcol etilico e altre sostanze preziose viene effettuata dal Dr. Wojciech Stępniowski ha reso possibile lo sviluppo dei catalizzatori. I catalizzatori sono costituiti da nanostampe e hanno enormi superfici che offrono spazio sufficiente per le particelle coinvolte nella reazione.

Per ridurre l'anidride carbonica ad altre sostanze, vengono utilizzati metodi elettrochimici, tra cui - catalizzatori. Sono sostanze che abilitano e facilitano la reazione chimica, ma non vi partecipano. Come risultato di una tale reazione, è possibile produrre gli idrocarburi necessari per produrre polimeri, le plastiche popolari. L'alcol etilico può anche essere ottenuto dalla CO2 per vari usi, ad esempio come carburante per le automobili.

Fonte immagine: Pixabay

Scopri di più

Un sistema che trasferisce il suono direttamente alla testa



Grazie alla tecnologia presentata dalla start-up israeliana, il suono può essere trasmesso direttamente alle orecchie senza bisogno di cuffie o tappi per le orecchie. Del Proiettore sonoro 1.0Come hanno affermato i suoi creatori, crea una "bolla acustica" intorno alle orecchie dell'ascoltatore e nessuno, tranne il destinatario, sente alcun rumore. Quello da Sistemi Noveto Il sistema sviluppato da una start-up utilizza un sistema di sensori per localizzare la posizione delle orecchie. La ricerca dell'area di destinazione consente l'invio di toni che nessuno, tranne l'utente, può sentire. È interessante notare che il dispositivo tiene traccia della posizione della testa durante l'ascolto per apportare modifiche alla posizione delle orecchie in modo da poter ascoltare la musica mentre ti muovi. Tuttavia, è necessario rimanere entro la portata dei sensori del dispositivo.

Come funziona?

Scopri di più

Possono aiutare nelle miniere spaziali ... batteri

Nello spazio troverai ricchi depositi di minerali rari, come l'isotopo dell'elio Hel-3, che si trova in tracce sul nostro pianeta e che è un combustibile efficiente per le future missioni spaziali, ma anche uno può essere una fonte di energia efficiente. Ma ci sono anche altre materie prime nelle rocce spaziali: platino e tungsteno, iridio, osmio, palladio, renio, rodio e rutenio. Anche il ghiaccio nello spazio può essere un elemento importante per possibili missioni di colonizzazione.

Non sarà facile estrarre minerali dalle rocce che volano nello spazio. Non sarà neanche economico, ma la ricchezza dovrebbe consentire alle aziende che scelgono di investire nell'estrazione spaziale di rifinanziare le spese sostenute. Più di 500 asteroidi, ciascuno del valore di oltre $ 100 trilioni, circolano nello spazio del sistema solare. Va notato che questi sono solo quelli che sono stati esaminati dall'uomo, almeno per un breve periodo, perché possono essere molti di più.

Fonte immagine: Pixabay

Scopri di più

Misuratore di calore pratico: Chilica pod

Un prototipo del dispositivo per determinare il grado di piccantezza dei peperoncini è stato costruito da un gruppo di ricerca guidato dal professor Warakorn Limbut della Prince Songkel University in Thailandia. Sulla rivista è apparso un dibattito di ricerca su un nuovo tipo di sensore che può essere collegato a uno smartphone e visualizzare il risultato della misurazione "Nano materiali applicati ACS".

Fonte immagine: Pixelbay

Scopri di più

Controllo di un robot microscopico all'interno del corpo. Promettenti risultati dei primi test

Per la prima volta in assoluto, gli scienziati hanno testato il controllo di un minuscolo robot che si muoveva nell'intestino crasso, la parte più lunga dell'intestino crasso. Una tale innovazione potrebbe essere in futuro Diagnostik , Consegna farmaci essere diffuso. Gli scienziati hanno scelto un approccio completamente nuovo. Il piccolo robot è dotato di un magnete in modo che possa essere controllato con l'aiuto di un campo elettromagnetico che si trova all'esterno del corpo del paziente. Sebbene sia solo la fase iniziale del test, i risultati sono molto promettenti. La ricerca era sulla rivista micromacchine pubblicato. https://doi.org/10.3390/mi11090861

Scopri di più