Digital Tzoppicare Tanca (DTT)

Le cellule del sangue sono prodotte in modo leggermente diverso da come si potrebbe pensare. Ciò potrebbe avere implicazioni per la lotta contro il cancro

cellule del sangue forma in modo diverso da quanto si pensasse in precedenza, i ricercatori del Boston Children's Hospital riferiscono su Nature. Negli studi sui topi, hanno dimostrato che tali cellule non sono fatte di una, ma di due tipi di si formano le cellule progenitrici. Questo a sua volta può essere di enorme importanza per il trattamento di cancro del sangue, per i trapianti di midollo osseo e per lo sviluppo dell'immunologia.

Finora si è ipotizzato che la maggior parte dei nostri sangue origina da un piccolo numero di cellule che diventano cellule staminali del sangue, note anche come cellule staminali ematopoietiche. Con nostro stupore, abbiamo scoperto che esiste un secondo gruppo di cellule progenitrici che non derivano da cellule staminali. Sono loro che costituiscono la maggior parte del sangue nel nostro corpo dal feto alla prima età adulta, dopodiché il loro contributo alla formazione del sangue diminuisce", afferma il medico senior Fernando Camargo.

Le cellule appena scoperte sono embrionali cellule progenitrici multipotenti. I ricercatori stanno ora verificando se la loro scoperta, che hanno fatto nei topi, può essere trasferita anche all'uomo. Se questo è il caso, potrebbe aiutare a sviluppare metodi per rafforzare il sistema immunitario nelle persone anziane, nuove intuizioni su tumori del sangue, specialmente nei bambini, guadagnano o migliorano i metodi per trapianto di midollo osseo abilitare.

 Fonte immagine: Pixabay; Fonte

Scopri di più

Sapere come le informazioni vengono trasmesse nel cervello aiuterà a curare le malattie neurodegenerative

Quando gli scienziati iniziarono all'inizio del XX secolo, il Attività cerebrale usando gli elettrodi, hanno notato segnali che hanno chiamato "onde cerebrali". Da allora sono stati oggetto di un'intensa ricerca. Sappiamo che le onde sono una manifestazione dell'attività neuronale sincronizzata e che i cambiamenti nell'intensità dell'onda indicano una diminuzione o un aumento dell'attività di gruppi di Neuroni rappresentare. La domanda è se e come queste onde siano coinvolte nella trasmissione di informazioni.

A questa domanda ha risposto Tal Dalal, uno studente di dottorato presso il Centro di ricerca sul cervello multidisciplinare della Bar-Ilan University. Da un articolo pubblicato su Cell Reports, i ricercatori hanno scoperto che il grado di sincronizzazione il onde cerebrali nel campo della trasmissione delle informazioni sono cambiate. Hanno quindi esaminato come ciò ha influito sulla trasmissione delle informazioni e come è stato compreso dall'area del cervello che ha raggiunto.

 Fonte immagine: Pixabay; Fonte

Scopri di più

Rileva il cancro in una goccia di sangue

Un gruppo di ricercatori guidati dalla signora Cho Yoon-kyoung dell'Istituto di ricerca di base (IBS) in Corea ne ha uno biosensore sviluppato analizzando una goccia di sangue Cancro può riconoscere. Il chip è costituito da elettrodi d'oro nanoporosi. I ricercatori hanno chiamato il processo di sviluppo SEMINA, che è un acronimo inglese per la tecnica - "processo di incisione e deposizione elettrochimica di tensioattivi per la crescita di nanostrutture e nanopori".


I test del nuovo biosensore hanno confermato che consente di rilevare rapidamente il cancro alla prostata nei pazienti analizzando campioni di sangue e urina. Ciò è reso possibile rilevando un tipo specifico di proteina associata agli esosomi cancerogeni. Il metodo è molto più veloce e conveniente rispetto ai metodi precedentemente noti di analisi dei campioni, che richiedono la separazione e la diluizione dei biomarcatori, che di solito viene eseguita in grandi strutture o laboratori medici.

 Fonte immagine: The Korea Herald

Scopri di più

Ultrasuoni per il cancro

Una procedura non invasiva basata sugli ultrasuoni sviluppata e testata presso l'Università del Michigan distrugge gran parte dei ratti cellule tumorali di cancro al fegato e aiuta a ridurre le lesioni nel corpo sistema immunitario nella lotta contro l'ulteriore diffusione della malattia.


Secondo i ricercatori, la distruzione del 50-75% del volume del tumore significava che il sistema immunitario dei ratti era in grado di rimuovere il resto da solo senza mostrare segni di recidiva o metastasi in oltre l'80% degli animali di prova. Secondo gli scienziati che hanno condotto gli esperimenti, il loro nuovo metodo stimola il sistema immunitario a continuare a combattere il cancro.

 Fonte immagine: Innovationtoronto.com

Scopri di più

Operazione pionieristica per creare una fistola artero-venosa

Un team di medici dell'Ospedale Universitario dell'Università di Medicina di Varsavia (UCK WUM) ha eseguito una procedura innovativa per creare una fistola artero-venosa utilizzando un metodo endovascolare. Come sottolineato nel bando di Ateneo, questa è la prima soluzione del genere ad essere applicata nell'Europa centro-orientale. Il 12 aprile la fistola era abituata emodialisi da eseguire sul paziente. Il paziente si sente bene.

La procedura è stata eseguita 2 mesi fa (15 febbraio). Il team era composto da radiologi, chirurghi, anestesisti e nefrologi. Gli specialisti WUM sono stati supportati da uno specialista di fama mondiale in vascolari e chirurgia endovascolare, dott Tobias Steinke della Clinica Schoen di Düsseldorf.

 Fonte immagine: Ospedale Universitario dell'Università di Medicina di Varsavia

Scopri di più

Anche gli esseri umani trarranno beneficio dalla TC in campo oscuro?

I ricercatori tedeschi hanno sviluppato un dispositivo che spera nell'uso del cosiddetto Tomografia computerizzata in campo oscuro (CT) nell'applicazione clinica sull'uomo. Se il campo oscuro potesse essere utilizzato con successo nella diagnostica, le scansioni TC fornirebbero informazioni molto più dettagliate rispetto ad oggi.

Il CT utilizzato Raggi Xper ottenere immagini. Il dispositivo raccoglie informazioni sull'assorbimento delle radiazioni in diversi tessuti. I dati così raccolti vengono poi analizzati da un software per computer, che ne crea delle immagini leggibili. Darkfield CT può fornire ulteriori informazioni utili in quanto consente la misurazione delle proprietà del Raggi X lo permette al momento tomografia non vengono presi in considerazione.

 Fonte immagine: Pixabay

Scopri di più

La cellulosa "pelosa" potrebbe ridurre gli effetti collaterali della chemioterapia

Una nuova Nanomateriale può "smarrire" molecole chemioterapiche intercettare prima che possano danneggiare i tessuti sani. Pertanto, c'è speranza che gli effetti collaterali di Chemotherapie sia durante che dopo il trattamento. Il componente principale del nanomateriale sono nanocristalli "pelosi" di cellulosa. Gli sviluppatori affermano che 1 grammo di tali cristalli è più di 6 grammi di quelli comunemente usati farmaco chemioterapico doxorubicina (DOX) può catturare. Questo lo rende 320 volte più potente delle precedenti alternative basate sul DNA.

La presa di Cancroi farmaci portano con sé tutta una serie di effetti collaterali, come ad esempio: B. caduta dei capelli, sviluppo di anemia e ittero. Gli scienziati stanno cercando di ridurre al minimo questi effetti cercando modi per aumentare la concentrazione di sangue farmaci chemioterapici circolanti. Tra le soluzioni proposte vi sono l'uso di cateteri con resine speciali o l'introduzione di con DNA magnetico rivestito nanoparticelle nel corpo.

 Fonte immagine: Pixabay / Fonte

Scopri di più

Uccidere i batteri con i laser. La luce fa fronte ai patogeni resistenti agli antibiotici

Il mondo sta affrontando una crisi crescente Resistenza agli antibiotici affrontato. L'uso eccessivo di Antibiotika in medicina, nell'industria alimentare e nella cosmesi porta alla comparsa di batteri resistenti agli antibiotici. La penetrazione di antibiotici nell'ambiente, con concentrazioni in alcuni fiumi che superano di 300 volte i livelli di sicurezza, costringe i patogeni a sviluppare continuamente una resistenza agli antibiotici. Centinaia di geni di resistenza agli antibiotici batterici sono stati scoperti anche nell'intestino dei bambini. Senza nuovi antibiotici o altre soluzioni, lo scenario di persone che muoiono di nuovo per infezioni comuni o malattie attualmente innocue diventa reale.

Si usa una strategia al di fuori del repertorio chimico metodi fisici come luce ultravioletta, radiazioni gamma o calore. Sebbene questi metodi siano efficaci nell'inattivare i patogeni, causano gravi danni ai tessuti e pertanto non possono essere utilizzati nella pratica clinica.

È per questo motivo che alcuni scienziati sono interessati a questo luce visibile. A bassa intensità è delicato sui tessuti e allo stesso tempo ha la capacità di inattivare batteri, virus e altri agenti patogeni. Gli specialisti che studiano questo problema sono particolarmente interessati a Laser a femtosecondiche emettono impulsi luminosi ultracorti, la cui durata è specificata in femtosecondi (1 femtosecondo è 1/1 000 000 000 000 000 XNUMX di secondo).

 Fonte immagine: Pixabay / Fonte

Scopri di più

Diffusione dei tumori cerebrali spiegata utilizzando i principi della fisica dei fluidi

Josef Käs dell'Università di Lipsia e Ingolf Sack della Charité-Universitätsmedizin Berlin hanno dimostrato che la diffusione di Cellule tumorali cerebrali dipende dalle loro proprietà fisiche e biomeccaniche. Secondo i ricercatori, un piccolo cambiamento nell'elasticità delle cellule del glioma, il tumore cerebrale più pericoloso, modifica significativamente la sua capacità di metastatizzare.

Sack è un chimico e Käs è un fisico. Entrambi sono specializzati nella ricerca sul cancro, ma da prospettive diverse. Sack studia le proprietà meccaniche dei tessuti e dispone della tecnologia di Elastografia a risonanza magnetica sviluppato una combinazione di vibrazioni a bassa frequenza e Risonanza magnetica. Viene utilizzato per monitorare l'andamento delle malattie. Käs, invece, lavora con uno trappola ottica, in cui oggetti in miniatura morbidi come le cellule possono essere deformati con l'aiuto di laser per creare il loro Elastizität e per indagare la deformabilità.

 Fonte immagine: Pixabay / Fonte

Scopri di più