Digital Tzoppicare Tanca (DTT)

Pubblicazioni

I. Iwanowski, J. Böckhaus, P. Richardt, I. Kutschka, GG Hanekop, MG Friedrich: una nuova valutazione del fattore Q da calcolare per le geometrie di aspirazione come base per l'uniformità aspirazione in campo operatorio per garantire la massima integrità ematica possibile per i sistemi di ritrasfusione,
The Journal of Extracorporeal Technology, accettato (2021)

JK Bhattacharjee, I. Iwanowski e U. Kaatze; Universalità della viscosità di massa e funzione di ridimensionamento vicino al punto consoluto del liquido binario;
J.Chem.Phys. 131 174502 (2009)

I. Ivanowski, SZ Mirzaev, K. Orzechowski e U. Kaatze; dinamica critica al punto di col del sistema ternario metanolo-n-esano-cicloesano;
Journal of Molecular Liquids 145 2 103-108 (2009)

I. Ivanowski, SZ Mirzaev e U. Kaatze; Tasso di rilassamento e funzione di scala del sistema critico 3-metilpentano-nitroetano-cicloesano;
J.Chem.Phys. 129 064516 (2008)

I. Ivanovsky; Comportamento critico ed effetti di crossover nelle proprietà di miscele binarie e ternarie e verifica della concezione di scalabilità dinamica;
Biblioteca statale e universitaria della Bassa Sassonia Göttingen (2007)

SZ Mirzaev, I. Ivanowski e U. Kaatze; Ridimensionamento dinamico e rilassamento di fondo negli spettri ultrasonici della miscela critica etanolo-dodecano;
Chimica Fisica Lettonia 435 (2007) 263-267

I. Iwanowski e U. Kaatze; Ridimensionamento dinamico e rallentamento delle reazioni chimiche del sistema critico trietilammina-acqua;
J.Phys. Chimica B 111 (2007) 1438-1442

SZ Mirzaev, I. Ivanowski e U. Kaatze; ridimensionamento dinamico della miscela critica perfluorometilcicloesano-tetracloruro di carbonio;
J.Phys. D: appl. fisica 40 (2007) 3248-3253

I. Ivanowski, A. Sattarow, R. Behrends, SZ Mirzaev e U. Kaatze; Ridimensionamento dinamico della miscela binaria critica metanolo-esano;
J.Chem.Phys. 124 (2006) 144505 (1-7)

I. Iwanowski, K. Leluk, M. Rudowski e U. Kaatze; Dinamica critica del sistema binario Nitroetano/3-metilpentano: tasso di rilassamento e funzione di ridimensionamento;
J.Phys. Chimica A 110 (2006) 4313-4319

I. Ivanowski, SZ Mirzaev e U. Kaatze; Tasso di rilassamento nella dinamica critica del sistema micellare i-C4E1/H2O con punto consoluto inferiore;
fisica Rev. E 73 (2006) 061508 (1-6)

SZ Mirzaev, I. Ivanowski, M. Zaitdinov e U. Kaatze; Dinamica critica e cinetica delle reazioni elementari dell'acqua 2,6-dimetilpiridina;
Chimica Fisica Lettonia 431 (2006) 308-312

U.Kaatze e I.Iwanowski; Dinamica critica dei liquidi binari. Prove recenti dalla diffusione dinamica della luce e dalle misurazioni della viscosità di taglio, nonché dalla spettrometria ultrasonica a banda larga; eccetera. J.Phys. 8 (2006) 223-238

I. Ivanovsky; Fluttuazioni di concentrazione ed effetti di crossover di liquidi binari critici vicino al loro punto consoluto;

Contributo alla conferenza: Conferenza 51° seminario aperto sull'acustica a Danzica (2004)

R. Behrends, I. Iwanowski, M. Kosmowska, A. Szala e U. Kaatze; Attenuazione del suono, viscosità di taglio e comportamento di diffusività reciproca nella miscela critica nitroetano-cicloesano;
J.Chem.Phys. 121 (2004) 5929 (1-6)

I. Iwanowski, R. Behrends e U. Kaatze; Fluttuazioni critiche vicino al punto consoluto di n-pentanolo-nitrometano. Uno studio di spettrometria ultrasonica, diffusione dinamica della luce e viscosità di taglio;
J.Chem.Phys. 120 (2004) 9192 (1-7)

I. Ivanovsky; Verifica dell'ipotesi dello scaling dinamico mediante spettroscopia ultrasonica e diffusione della luce quasi elastica / Il sistema critico binario
nitrometano/pentanolo; Tesi di diploma – Università Georg August di Göttingen (2003)

Spettroscopia di attenuazione ultrasonica

La spettroscopia di attenuazione ultrasonica (anche: spettroscopia ultrasonica o spettroscopia di assorbimento ultrasonico) - è un metodo per caratterizzare le proprietà dei liquidi e delle particelle disperse. È anche noto come spettroscopia acustica. La misurazione del coefficiente di smorzamento in funzione della frequenza ultrasonica fornisce dati grezzi per l'ulteriore calcolo di varie proprietà del sistema.

Tali dati grezzi vengono spesso utilizzati per calcolare la distribuzione delle dimensioni delle particelle in sistemi eterogenei come emulsioni e colloidi. Nel caso dei reometri acustici, i dati grezzi vengono convertiti in viscosità di taglio o viscosità di massa. Ciò che non è generalmente noto è che con l'aiuto della spettroscopia ad ultrasuoni si possono esaminare anche processi molecolari, come i cambiamenti di conformazione. Questo è un metodo di misurazione non distruttivo.

Hai domande sull'argomento e vuoi saperne di più, o hai bisogno del supporto del nostro think tank digitale per il tuo progetto? Prendi come Contatti su con noi!

Spettroscopia

La spettroscopia è lo studio dell'interazione tra materia e radiazione elettromagnetica (mediante spettroscopia elettronica, spettroscopia atomica, ecc.). Storicamente, la spettroscopia è avvenuta esaminando la luce visibile diffusa da un prisma in base alla sua lunghezza d'onda. Successivamente il concetto è stato notevolmente ampliato per includere qualsiasi interazione con l'energia radiante in funzione della sua lunghezza d'onda o frequenza, prevalentemente nello spettro elettromagnetico, sebbene le onde della materia e le onde acustiche (vedi Spettroscopia di attenuazione ultrasonica) possono essere visti come forme di energia radiante; Recentemente, in connessione con il Laser Interferometer Gravitational Wave Observatory (LIGO) e l'interferometria laser, anche le onde gravitazionali sono state associate a una firma spettrale con enorme difficoltà. I dati spettroscopici sono spesso rappresentati da uno spettro di emissione, una rappresentazione della risposta di interesse in funzione della lunghezza d'onda o della frequenza.

Uno degli obiettivi dell'analisi spettrale del think tank digitale è la spettroscopia dielettrica (Spettroscopia di impedenza). I nostri esperti sono a tua disposizione per le tue domande e come supporto per il tuo progetto di spettroscopia. contatto Per favore!

Tecnologia medica e informatica medica

La tecnologia medica e l'informatica medica sono qualsiasi tipo di conoscenza che è coinvolta nell'attuazione dei compiti e nel raggiungimento di determinati risultati nel sistema sanitario e nella medicina: diagnosi, terapia, riabilitazione e prevenzione.

In senso stretto, le tecnologie mediche sono risorse mediche immateriali (conoscenze, abilità, procedure, soluzioni organizzative / software) e risorse mediche materiali (farmaci, dispositivi, ausili) che sono direttamente o indirettamente correlate ai servizi sanitari forniti e agli interventi medici specifici ( terapeutico, diagnostico, riabilitativo o preventivo).

medico

Nella tecnologia medica, tutti i processi medici, i prodotti e i dispositivi medici sono ricercati, sviluppati e fabbricati sotto il termine generico di dispositivi medici che sono importanti per l'esame, la diagnosi, il trattamento e la prevenzione di malattie, lesioni e disabilità. Inoltre, i dispositivi medici possono mirare a ripristinare un certo stato di salute e qualità della vita. I dispositivi medici sono destinati principalmente all'uso fisico negli esseri umani.

I seguenti sono esempi importanti di dispositivi medici:

    • Diagnostica per immagini:
      Raggi X (ad es. Tomografia computerizzata - TC)
      Medicina nucleare (es. Scintigrafia)
      Sonografia (dispositivi a ultrasuoni)
      Risonanza magnetica per immagini (MRI)
      tra gli altri
    • Stimolatore cardiaco
    • Macchine per dialisi
    • Macchine cuore-polmone
    • impianti
    • Protesi e plantari
    • apparecchi acustici
    • organi artificiali
    • Dispositivi di pulizia e dispositivi di disinfezione per la sterilizzazione

e molti altri.

Informatica medica

I compiti principali dell'informatica medica sono la raccolta, l'elaborazione, la valutazione, la visualizzazione e l'archiviazione di dati, informazioni e conoscenze mediche, nonché la semplificazione e il miglioramento dei processi di lavoro in ambito sanitario e medico.

Gli obiettivi dell'informatica medica sono sostenere e ottimizzare l'assistenza sanitaria e fornire nuove conoscenze e conoscenze in medicina.

Inoltre, fanno parte del dipartimento di informatica medica anche vari dispositivi medici per la somministrazione di farmaci (applicazione), a condizione che prevengano o riducano al minimo qualsiasi rischio per i pazienti (ad esempio regolando il dosaggio).

Consulenza e sviluppo di tecnologia medica e informatica medica

In qualità di azienda di tecnologia medica, clinica o ospedale, i nostri esperti di Digital Think Tank saranno felici di consigliarti su problemi e domande nello sviluppo di prodotti medici, dispositivi medici e nel campo dell'IT medico. Prendere Contatti su con noi!  

Fisica del laser

La fisica del laser si occupa del funzionamento di laser , Tecnologie laser. Il tuo compito principale è lo sviluppo di nuovi laser e l'ottimizzazione delle tecnologie laser esistenti per laboratori di ricerca, industria e medicina, tra gli altri.

Cos'è un laser

un Laser è un dispositivo che emette radiazioni elettromagnetiche dalla gamma di luce visibile, ultravioletta o infrarossa sfruttando il fenomeno dell'emissione forzata. Il nome è l'acronimo di Amplificazione di luce mediante emissione stimolata di radiazione (Amplificazione della luce mediante emissione di radiazioni stimolate): Amplificazione della luce mediante emissione forzata di radiazioni. Viene generato un raggio laser.

In un laser è facile ottenere radiazioni con una larghezza di linea di emissione molto piccola, che corrisponde a una potenza molto elevata in uno stretto intervallo spettrale selezionato. Con i laser pulsati, è possibile ottenere potenze di impulso molto elevate e durate di impulso molto brevi per un raggio laser ottimale.

Struttura di un laser

I componenti principali di un laser sono:

    • mezzo attivo (mezzo laser)
    • risuonatore ottico (risuonatore laser)
    • Sistema di pompaggio (pompa)

Il sistema di pompaggio fornisce energia al mezzo attivo. Nel mezzo attivo, l'azione del laser avviene in condizioni adeguate, cioè amplificazione fotonica quantistica. E il sistema ottico consente la selezione di fotoni adatti.

Corsi di laser

A causa dei loro possibili effetti dannosi, i laser vengono utilizzati in vari modi Corsi di laser secondo DIN EN 60825-1: 2008-05 (sicurezza delle apparecchiature laser) e deve essere contrassegnato di conseguenza. Il produttore di un laser è responsabile della corretta classificazione, cioè dell'inserimento dei laser nella classe corretta. Fondamentalmente: maggiore è il potenziale di pericolo del laser e della radiazione laser, maggiore è la classe del laser.

Classe laser 1

I laser di Classe 1 hanno il potenziale di rischio più basso, poiché la radiazione laser è molto debole (<0,4 mW) e visibile. Sono quasi innocui o si trovano in un alloggiamento chiuso e quindi non hanno alcun effetto dannoso.

La classe laser 1 include lettori DVD, lettori CD, scanner e stampanti. 

Classe laser 2

I laser di Classe 2 sono quasi innocui per l'occhio umano se esposti a una breve esposizione (<0,25 secondi). Tuttavia, l'esposizione prolungata può abbagliare lo spettatore, il che può danneggiare la retina. La radiazione laser è nell'intervallo di potenza inferiore a 1 mW e nell'intervallo visibile tra 400 e 700 nm di lunghezza d'onda.

La classe laser 2 comprende laser a linea, laser rotanti, puntatori laser e dispositivi di misurazione laser (ad es. Livello laser, telemetro laser).

Classe laser 3

I laser di classe 3 sono almeno potenzialmente dannosi per gli occhi e forse per la pelle. Varie misure di protezione devono essere prese quando si utilizzano laser di classe 3. In linea di principio, è necessario indossare occhiali protettivi speciali, nominare un addetto alla sicurezza laser e segnalare che il laser è in uso. I laser di classe 3 sono suddivisi come segue:

Classe laser 3R

La radiazione laser dei laser di classe 3R è potenzialmente pericolosa per l'occhio umano. La potenza della radiazione laser nel campo visibile è <5 mW nell'intervallo di lunghezze d'onda da 302,5 nm a 106 nm. L'uso del laser deve essere segnalato, devono essere indossati occhiali protettivi e deve essere nominato un addetto alla sicurezza laser.

I laser della classe laser 3R vengono utilizzati in particolare come proiettori laser, laser industriali per la lavorazione dei materiali o come laser da esposizione.

Classe laser 3B

La radiazione laser dei laser di classe 3B è dannosa per l'occhio umano e in alcuni casi anche per la pelle. I laser della classe laser 3B hanno una potenza da 5 mW a 500 mW, la lunghezza d'onda è compresa tra 302,5 nm e 106 nm. Oltre alle misure di protezione della classe laser 3R, i laser della classe 3B possono essere utilizzati solo in stanze delimitate, che sono accessibile con spie luminose.

I laser della classe laser 3B sono utilizzati come laser medicali, laser industriali, proiettori laser e laser per spettacoli.

Classe laser 4

Laser ad alte prestazioni sono classificati nella classe laser 4 e sono i laser più pericolosi. La loro radiazione laser può causare gravi danni agli occhi e alla pelle, nonché provocare incendi ed esplosioni. La potenza dei laser di classe 4 ad alta potenza è> 500 mW e nell'intervallo di lunghezze d'onda tra 302,5 nm e 106 nm.

Quando si utilizzano laser ad alta potenza, lo sono misure di protezione più elevate richieste: Indossare occhiali protettivi speciali, segnalare il funzionamento del laser, nominare un addetto alla sicurezza laser. Inoltre, il funzionamento di laser ad alta potenza è consentito solo in stanze delimitate e chiuse a chiave e devono essere prese speciali misure di protezione contro incendi ed esplosioni.

I laser di classe 4 sono utilizzati come laser medici, laser di ricerca, laser industriali, laser per la lavorazione dei materiali e laser per spettacoli, tra gli altri.

Esperti di think tank digitali in fisica laser

Digital Think Tank sarà lieto di consigliarti su problemi o ottimizzazione del tuo sistema laser. I nostri esperti hanno conoscenze e competenze approfondite sulla maggior parte dei tipi di laser, tra gli altri laser a stato solido, Laser a semiconduttore, diverso Laser a gas , Laser ad eccimeri. Prendere Contatti su con noi!

Clienti e Partner

Tecnologia della medicina dell'atmosfera